Legering


In generale

Il legering nasce dalla nostra bella Inghilterra perchè spesso in quei posti piove e c’è vento ed è questa tecnica  che ci permette di pescare con questo clima.

Questa tecnica non si è fermata solo in Inghilterra ma si è diffuso velocemente e in modo ampio anche nelle nostre acque.

Con Questa tecnica di pesca possiamo insidiare varie specie ittiche come Carpe,tinche,cavedani,carassi sono le prede “principali”

Come sappiamo il pescatore deve avere molta pazienza, anche questa tecnica ci costringe ad esserlo,il legering  impegna molto il pescatore, oltre alla montature preparata con precisione e accuratezza  bisogna  stare sempre attenti al proprio cimino e tenendo le mani sulla canna.

Il legering si può praticare tranquillamente in tutte le stagioni e un pò dappertutto,fiumi,laghi,canali ai piccoli laghetti.

  La Canna

La tipica canna da legering, di misura compresa tra i 2,7 e i 4,6 metri,si compone di due pezzi a innesti aspigot,le caratteristiche principali di questa canna sono una buona potenza,in modo da poter giostrare prede di grossa taglia.La parte più importante è il cimino,a cui affidato il compito di segnalare le abboccate anche più lievi di pesci molto sospettosi,quali i cavedani e le savette.Una buona canna da legering deve essere fornita di una seria di cimini,tra cui lo swing tip e il quiver tip.Lo swing tip, che viene utilizzato in acque molto lente o addirittura ferme,è dotato di un’estrema sensibilità.Il quiver tip,ideato per le acque correnti,è invece un cimino rigido