Carpfishing


Il Carpfishing è una tecnica di pesca rivolta solamente alla carpa, l obbiettivo principale di questa tecnica di pesca è quello di insidiare grossi esemplari naturalmente dopo vengono rilasciati (no kill ), un aspetto fondamentale del carpfishing è quello di portare massimo rispetto del pescato e dell’ambiente infatti una volta presa la carpa viene trattata con molta cura, viene messa sopra a un  materassino in modo che la carpa non perda il muco o di ferirsi, inoltre anche i terminali  sono costruiti in maniera di arrecare il minor danno possibile.

 

Canne da carpfishing

Le canne da carpfishing  sono suddivise in due o tre pezzi innescabili e sono molto lunghe si parla dai 3.30 ai 3.60 m.  In modo di avere un buon rapporto tra maneggevolezza e potenza per poter catturare buoni esemplari. Di solito si vedono canne a due pezzi in quanto quelle a tre sono scomode

La potenza delle canne da carpfishing sono espresse in libbre e sono determinate dal peso che bisogna darli per far flettere la canna di 90 gradi.

Se dobbiamo lanciare a corte distanze si opterà per canne da 1.5 a 2 lbs ricordiamo che una libra sono 450 grammi, quindi da 2.5 a 3.5 lbs sono canne per lunghe distanze. Un altro fattore importante sono l’anellatura che di solito troviamo dai 6 agli 11 anelli di grosso diametro

Mulinelli da carpfishing

I mulinelli da carpfishing devono avere determinati requisiti, grande capacità di contenimetno del filo e ottima potenza nel recupero. Questo perchè come avevamo scritto prima l’obbiettivo è quello di insidiare carpe di grossa taglia quindi dovremmo avere mulinelli giusti. La capacità di contenimento non deve essere inferiore ai 200 metri con diametro dell 0.28.

I mulinelli da carpfishing possono avere un meccanismo che permette lo scorrimento libero del filo ovvero il congegno bait-runner  inoltre questi mulinello hanno una doppia frizione.

Ci sono due frizioni, la prima è quella classica di ogni mulinello che si utilizza nel combattimento del pesce la seconda è quella che regola lo scorrimento del filo quando la canna è appoggiata al rod pod.

Avendo due frizioni abbiamo il vantaggio che una volta che il pesce ha abboccato e quindi il filo scorre possiamo afferrare la canna e si può “bloccare” la bobina con un giro di manovella. In commercio esiste una varietà di mulinelli tradizionali che possono essere utilizzati per il carp-fishing anche senza avere questa doppia frizione.

 

Ami e terminali da carpfishing

Visto che dobbiamo insidiare carpe di grossa taglia dovremo avere un amo molto robusto, esistono forme studiate appositamente per favorire la ferrate della carpa.